(0034) 941 241 896
Solicitar cita: (0034) 941 241 896 | info@centromedicomanzanera.com
Please select a page for the Contact Slideout in Theme Options > Header Options

Informazioni importanti per le donne in gravidanza

Informazioni importanti per le donne in gravidanza

 

Alimentazione:


  • L’aumento del peso consigliato oscilla tra i 9 e i 13 Kg.
  • Alimenti, come la carne ed il pesce, devono cucinarsi alla piastra, al forno, bolliti oppure farli a vapore, soprattutto se ci si rende conto che stiamo aumentando considerevolmente il peso consigliato.
  • Bisogna aumentare moderatamente il consumo di frutta e verdure
  • Bere almeno mezzo litro di latte al giorno oppure suoi derivati come yogurt o formaggio fresco.
  • Ridurre il consumo di alimenti che contengano una quantità eccessiva di grassi di origine animale,pancetta,burro,insaccati ecc.
  • Ridurre il consumo di alimenti che contengono eccessivo zucchero come pasticcini,paste,dolci, soprattutto quelli confezionati.

Alcol, fumo e droghe:


Deve evitare le bevande alcoliche ed il consumo di altre droghe poiché dannose per lei e soprattutto per suo figlio. Allo stesso modo risulta nocivo fumare, pertanto qualora sia fumatrice deve smettere di fumare.

Igiene, indumenti e calzature:


  • Si prenda cura della sua igiene personale. Si consiglia una doccia giornaliera, poiché durante lo stato di gravidanza aumenta la sudorazione ed il flusso vaginale.
  • Curi l’igiene della bocca. Si consiglia la pulizia dei denti dopo ogni singolo pasto. È consigliabile effettuare una visita odontologica di controllo ed una pulizia dei denti.
  • Utilizzi indumenti comodi e larghi. Usare scarpe comode; eviti sia scarpe con tacchi alti così come scarpe con tacchi troppo bassi.
  • Le calze ed i calzini che comprimono eccessivamente la gamba possono causare lo sviluppo di vene varicosi, pertanto da escludere.

Lavoro:


Durante lo stato di gravidanza può adempiere al suo lavoro normalmente, sempre e quando non provochi fatica fisica o psichica eccessiva, fino all’ottavo mese di gestazione. Da quel momento in poi deve ridurre lo sforzo fisico ed è consigliabile astenersi dal lavoro nelle ultime settimane di gestazione.

Si sconsiglia l’uso di prodotti tossici e l’esposizione a radiazioni sul posto di lavoro.

Attività sportiva:


Durante lo stato di gravidanza la donna sana possiede una tolleranza minore allo sforzo fisico. È conveniente moderare l’esercizio fisico. Si consiglia di fare passeggiate, nuoto, e gli esercizi appresi durante l’educazione maternale. Non è raccomandabile praticare attività sportive aggressive, gare o che provochino fatica.

Viaggi:


I viaggi generalmente non vengono controindicati. Non è consigliabile effettuare viaggi in luoghi con scarsi servizi igienici-sanitari. Verso la fine della gestazione deve evitare viaggi lunghi. Non sono controindicati i viaggi in aereo.

Rapporti sessuali:


Se il suo stato di gravidanza svolge il suo corso naturale non c`è bisogno di modificare od interrompere le sue abitudini sessuali,sempre e quando non sia fastidioso per lei. Nel momento in cui il ventre inizia a crescere il rapporto mantenuto nella posizione abitudinaria può risultare scomodo, in tal caso, può ricorrere a posizioni più comode.

Deve evitare i rapporti in caso di emorragia genitale, può essere fonte di parto prematuro o rottura delle acque. Si raccomanda di evitare il rapporto sessuale nelle ultime 2 o 3 settimane di gravidanza.

Mutamenti che avvengono nel suo organismo:


  • Può sentirsi più sensibile ed emotiva, ed in alcune occasioni affaticata.
    Noterà una maggior pigmentazione della pelle, e a volte, la comparsa di striature.
  • La dimensione delle mammelle aumenta, il capezzolo è più sensibile e può esserci la comparsa di latte prima della fine della gravidanza. Si sconsiglia la manipolazione del capezzolo. Le nausee ed i vomiti, soprattutto nelle ore mattutine, sono frequenti nei primi mesi dello stato di gravidanza, così come bruciori di stomaco nella seconda metà dello stato di gravidanza. Si consiglia di recarsi dal medico in ogni caso.
  • La stitichezza e le emorroidi sono frequenti. Cerchi di seguire una dieta ricca di fibre, succhi e liquidi. Non assuma lassativi senza consiglio medico.
  • Le vene varicose sono frequenti soprattutto nel periodo finale della gestazione. Eviti indumenti aderenti. Non resti in piedi mantenendo la stessa posizione durante molte ore. Riposi con le gambe alzate. Si consiglia di usare collant elastiche fino al giro vita.
  • I dolori di schiena si manifestano principalmente verso la fine dello stato di gravidanza, quando la donna incinta cambia la sua posizione corporale per la crescita del feto.
  • I dolori di schiena si manifestano principalmente verso la fine dello stato di gravidanza, quando la donna incinta cambia la sua posizione corporale per la crescita del feto.
  • Cercare di mantenere una posizione eretta quando ci si siede, evitare di sollevare pesi eccessivi ed usare un materasso duro durante il riposo.
  • Durante lo stato di gravidanza aumenta il bisogno e la frequenza di orinare, ciò può far sì che debba alzarsi durante la notte.

Prevenzione delle malattie infettive trasmissibili:


  • Si consiglia di prestare cautela nel contatto con i gatti ed altri animali domestici.
  • Non deve mangiare carni e uova crude o poco cotte e né insaccati poco stagionati, dovrà lavarsi le mani ogni qualvolta si tocchi la carne in cucina ed evitare di mangiare verdure fresche senza lavarle adeguatamente.
  • Dovrà evitare il contatto con malati infettivi di qualsiasi tipo.

Preparazione al parto:


È un’attività che si propone per far sì che la coppia possa vivere attivamente e collaborare durante lo stato di gravidanza ed il parto del proprio figlio. Con l’informazione nei corsi si cerca di diminuire la paura nei confronti del parto, spiegare lo sviluppo dello stato di gravidanza, il parto e le tecniche di assistenza medica, così come l’assistenza nei riguardi del neonato, dall’altro canto si insegnano le diverse tecniche di rilassamento così come la respirazione da adottare in ogni momento del parto per agevolarne il suo sviluppo ed affievolire il dolore.

Quando recarsi dal ginecologo:


Oltre alle visite periodiche consigliate deve far presente al suo medico curante qualsiasi anomalia che si manifesti soprattutto:

  • Vomiti intensivi e persistenti
  • Diarrea
  • Dolori nel momento di orinare
  • Mal di testa insoliti
  • Gonfiore in parti diverse che non siano piedi o caviglie, oppure se questi non scompaiono durante il riposo notturno

Quando recarsi in clinica oppure in ospedale:


  • Bleeding from the genitals
  • Emorraggia nelle parti genitali
  • Perdita del liquido nelle parti genitali
  • Dolore addominale intenso
  • Contrazioni uterine intense
  • Febbre alta

Quando può intuire che sta cominciando il parto:


  • Contrazioni uterine ritmiche, progressivamente più intense e con più frequenza che vanno dai 2 ai 10 minuti.
  • Perdita del liquido vaginale (intuire che si è giunti alla rottura del sacco delle acque)
  • Perdita del sangue vaginale

Ottieni un preventivo per il tuo trattamento adesso!  >